Archivio di post sul quotidiano nella via spirituale.
Visita il Sentiero contemplativo per gli aggiornamenti recenti.

Lo sceneggiato sul maestro Manzi parla di un'altra Italia e di un altro slancio interiore


Ho guardato con piacere e con interesse lo sceneggiato sul maestro Alberto Manzi.
Ci sono evidenti tracce di edulcorazione nella sceneggiatura ma questo non mi ha disturbato più di tanto.
Chi ha vissuto gli anni '60 sa quale sia stato il fermento in molti campi e quanto, in ambito pedagogico, si sia sperimentato ad opera di alcuni solitari outsider che hanno dato luogo a visioni pedagogiche ancora oggi purtroppo inapplicate, quando non comprese.
Manzi, come altri, ha avuto il coraggio di sperimentare, di non fermarsi davanti al conosciuto, di interrogarsi sulle necessità dei suoi allievi in modo radicale. Se guardo alle realtà pedagogica, politica, sociale dell'oggi vedo l'abisso che la separa da quello slancio interiore, da quella motivazione, da quel metterci tutto se stessi per perseguire il proprio obiettivo, la manifestazione del proprio sentire.
Provo dolore per questo paese e per la sua gente così persa, che non comprende la più semplice delle realtà: la crisi economica e sociale è crisi degli individui prima che del sistema, il problema è dentro ciascuno di noi, nella nostra pavidità e nel nostro egoismo.

Immagine tratta da: http://www.repubblica.it/spettacoli/tv-radio/2014/02/24/foto/manzi-79527487/1/#1

Cerca nel blog

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...