Archivio di post sul quotidiano nella via spirituale.
Visita il Sentiero contemplativo per gli aggiornamenti recenti.

Contemplare i piccoli fatti (4): vivere il presente è assenza di giudizio


Se sul piccolo fatto che accade viene apposto un giudizio, noi non vivremo quel fatto ma il giudizio emesso.
Su tutto ciò che accade la mente appone un'etichetta: bello, brutto, piacevole, spiacevole, produttivo, improduttivo, bene, male..
Se questo accade, la consapevolezza è sulle qualità del giudizio, non sull'accadere in sé.
Se si desidera entrare nella dimensione contemplativa dell'esistenza, è necessario osservare il giudizio che in ogni fatto si insinua e lasciarlo andare, disconnetterlo, non perseguirlo, non dargli autorità.
Questo è centrale: conoscere il giudizio, la sua natura, la sua motivazione, il suo fine dichiarato o subconscio, questo ci apre le porte della contemplazione.

Nell'immagine, il portale del Giudizio Universale della cattedrale di Notre-Dame a Parigi

Cerca nel blog

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...