Archivio di post sul quotidiano nella via spirituale.
Visita il Sentiero contemplativo per gli aggiornamenti recenti.

I mistici nel nostro tempo, Vito Mancuso


Dal sito di Vito Mancuso:
[...] Nessun vero mistico dirà mai di se stesso «io sono un mistico», e chi si dichiara tale è da guardare con circospezione e sospetto perché è probabile che sia uno che si atteggia, genere di persone non infrequente nell'ambito della religione.
Il mistico vive del nascondimento e del silenzio, nasconde anche a se stesso chi egli sia e cosa voglia essere, per il semplice motivo che non vuole essere nulla e non vuole ottenere nulla, se non appunto essere unito, raggiungere con tutte le cose quel sentimento di amicizia che sente sgorgare come una sorpresa dentro di lui.
Per questo oggi uno si guarda in giro e si chiede: ma dove sono i mistici?, e può avere l’impressione che non ve ne siano più, ma siano legati solo al passato.
Eppure essi ci sono, e sarà compito delle generazioni successive indicarli come tali nella misura in cui essi hanno scritto e lasciato testimonianze sulla propria ricerca.
Altrimenti rimarranno sconosciuti, come la maggior parte dei mistici vissuti finora, molto più numerosi di quelli conosciuti per il semplice motivo che non hanno scritto nulla, e nulla è stato scritto su di loro.
Io sono convinto però che l’umanità, nella misura in cui prende sul serio la domanda di amore puro e universale al fondo di ogni cuore, conoscerà sempre l’esperienza della mistica.[...]
Il pdf dell'articolo su La Repubblica
Nell'immagine: Meister Eckhart

Cerca nel blog

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...