Archivio di post sul quotidiano nella via spirituale.
Visita il Sentiero contemplativo per gli aggiornamenti recenti.

L'esperienza della dedizione incondizionata


E' quella che chi scrive ha sperimentato e sperimenta grazie a sua figlia.
E' quella che altri sperimentano non solo attraverso i figli ma anche attraverso esperienze di natura molto varia, dall'impegno animalista alla politica.
Che coso significa vivere l'esperienza della dedizione incondizionata?
Significa, semplicemente, non potersi, non volersi mai tirare indietro.
Non voglio dire che non si possono dire dei no, non fraintendete: i no sono fondamentali e quest'epoca mostra tutta la propria pochezza proprio perché non ha il coraggio di molti no che andrebbero detti ed operati, a tanti livelli, da quelli più personali a quelli politici e sociali.
La dedizione è un impegno per sempre: mi avrai al tuo fianco, senza condizione, per sempre.
La capacità di dire "per sempre", in un mondo fatto di condizionali, è rivoluzionaria.
Mi avrai al tuo fianco per sempre: che tu sia un figlio, un disabile, un animale, una pianta, un cittadino.
Da dove sorge quella capacità di essere dediti?
Da qualcosa che è germogliato e radicato nel nostro intimo; dal disinteresse per sé che pian piano è cresciuto fino a divenire pervadente; dall'aprirsi dello sguardo sull'altro da sé, chiunque sia.
La dedizione incondizionata testimonia che qualcosa di grande è accaduto e non riguarda più noi, riguarda la vita; testimonia del mondo che si apre quando non siamo più il centro e il non conosciuto si dischiude alla nostra comprensione.
La dedizione è un processo e ha le sue fatiche perché l'umano non ha perfezione alcuna, ma è la più grande delle avventure che lo liberano dal suo limite.

Immagine da: http://goo.gl/SqpGpG

Cerca nel blog

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...