Archivio di post sul quotidiano nella via spirituale.
Visita il Sentiero contemplativo per gli aggiornamenti recenti.

Nelle sere di maggio ti incontro


Nelle sere di maggio ti incontravo, nell'aria tiepida dei tramonti lunghi quando sembrava peccato ritirarsi in casa.
Molto tempo è passato da allora e di quel bambino non c'è memoria, ma di quel lento tramontare si, c'è ricordo, c'è ancora il sapore rinnovato nel silenzio e nella salitudine dei giorni presenti.
Quel ritrarsi della luce è simile al tuo ritrarti dal mondo, al tuo scomparire senza rimpianto.
C'è una leggera malinconia e un sottile stupore che ti coglie.
Ascolti amici parlare del futuro riscatto dell'umano, di una età dell'oro che viene, ma sei lontano, molto lontano e senti la canna che batte il terreno e il cammino ansimante di Enni che porta il peso degli anni.
L'orizzonte che rimane è popolato di poche persone, nella dedizione alle piccole cose, lontano dal rumore.

Foto di Mirco Belacchi

Cerca nel blog

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...