Archivio di post sul quotidiano nella via spirituale.
Visita il Sentiero contemplativo per gli aggiornamenti recenti.

La natura della realtà: un esempio eclatante


Oggi, ore 11: Letizia (mia figlia di 29 anni) ed io usciamo di casa per andare alla Casa del Sentiero a vedere i lavori di ristrutturazione.
Letizia dice: "Chiudo Enny (la nostra anziana labrador) fuori di casa?"
"Si, chiudila fuori".
Saliamo in macchina e partiamo osservando dal retrovisore Enny che, dal giardino, ci guarda perplessa, come a dire: "Ma perché mi lasciate qui?"
Rientriamo dopo circa mezz'ora, Enny nel giardino non c'è. Facciamo diverse illazioni sul fatto che avrà aperto un varco nella rete di recinzione e sarà andata da qualche parte; giriamo tutt'attorno alla casa nell'ipotesi che sia in legnaia, o dietro qualche siepe, ma non c'è.
Rassegnati al fatto che, evidentemente, se l'è svignata, entriamo in casa e, sorpresa, Enny è sul suo giaciglio.
Come è entrata in casa con le porte chiuse?
L'abbiamo lasciata dentro? Ma no, in due l'abbiamo vista perplessa guardarci dal giardino mentre partivamo!
E allora?
Diamo per scontato che la realtà sia quella che i sensi e la sequenzialità temporale ci rimandano ma, forse, le cose stanno in una maniera un po' più complicata..
Il Cerchio Firenze 77 dice cose di un' interesse unico sulla natura della realtà, se avete tempo leggetele, sono cinque libri, non molti.

Cerca nel blog

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...