Archivio di post sul quotidiano nella via spirituale.
Visita il Sentiero contemplativo per gli aggiornamenti recenti.

Dalla protesta alla scoperta della realtà

Ho trascorso alcune ore della giornata di ieri a vagliare manualmente una antica varietà di grano per renderla adatta alla semina. Il grano è di un nostro amico e a novembre, se il tempo lo permetterà, provvederà a seminarlo.
La vagliatura manuale è, all'inizio, veramente noiosa: solo grano da stendere su un piano e semi di infestanti da togliere. Gesti ripetuti per un tempo infinito.
Questo all'inizio, finché la mente si ribella all'insignificante; poi, man mano che ci si inoltra nell'esperienza, le cose cambiano, la ripetitività dei gesti diviene ritmica e quel ritmo tende a placare la mente che, progressivamente, si calma e si svuota.
Infine, l'esperienza diviene meditativa e contemplativa: semplice stare, semplice fare, semplice accadere.
Dopo che la resa della mente è avvenuta, si apre lo spazio autentico ed unico dell'esperienza della realtà: non conta quello che fai, se non c'è protesta quella è la vita, la tua vita, tutto ciò che accade e che è, senza il desiderio di altro.

Cerca nel blog

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...